COME IL COVID E LA DAD HANNO CAMBIATO I NOSTRI RAGAZZI

Partecipato e ricco l’incontro svolto

Data:

mercoledì, 13 gennaio 2021

Argomenti
Notizia
iperconnessione e isolamento.jpg

Incontro con la dott.ssa Sara Quaranta  (psicologa e psicoterapeuta, titolare dell’incarico dello sportello di ascolto psicologico dell’I.C. “A. Vassallo” di Boves)

COME IL COVID E LA DAD HANNO CAMBIATO I NOSTRI RAGAZZI

Nell’ultimo anno i ragazzi sono stati a più riprese lontani fisicamente sia dalla scuola che dai propri compagni. Le dimensioni spazio-temporali si sono modificate e il corpo digitalizzato ha risposto con un’attivazione non fisiologica che sempre più spesso si traduce in iperattività e ansia o nel più silente, ma non meno dannoso, ritiro sociale. È mancata la scuola nella sua funzione sociale; in molti casi è mancata anche la serenità familiare, minata dalla situazione precaria e dalla fatica della convivenza forzata.

L'incontro, rivolto ai genitori degli alunni di seconda e terza secondaria, ha avuto una folta partecipazione e, guidato dalla dott.ssa Sarà Quaranta, psicologa e psicoterapeuta, è stato molto partecipato e arricchente, grazie alla condivisione e allo scambio delle esperienze vissute. La dottoressa, dopo aver portato a riflettere anche sugli aspetti positivi di un periodo tanto faticoso, si è soffermata in particolare sugli aspetti di ansia e soprattutto di tristezza che hanno caratterizzato il percorso di molti ragazzi e ragazze, e anche degli adulti. Le difficoltà possono in determinati casi portare ad una sorta di evitamento degli aspetti che portano più problemi in questa età, favorendo anche il fenomeno detto di "ritiro sociale", in aumento tra gli adolescenti. Importante e decisivo saper stare accanto a loro accogliendo e dando spazio anche ai sentimenti negativi o vissuti come tali, ed anche saper chiedere aiuto prima di arrivare a situazioni limite.

Oltre che degli incontri di formazione condivisi docenti, alunni e genitori possono usufruire, in questo periodo, anche di uno sportello di ascolto psicologico individuale, organizzato dalla scuola, scrivendo una mail alla dottoressa all'indirizzo sara.quaranta@icboves.it 

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli